overcast, rain
Mo 26.8.
8/11°
overcast
Tu 27.8.
6/12°
overcast, rain
We 28.8.
4/11°

Gioielli della Corona Reale

Nella camera del Tesoro Reale della Cattedrale di San Vito sono conservati, nella cassaforte a sette chiavi, i gioielli della corona reale. Da secoli vi si arriva dalla Cappella di San Venceslao, tramite una porta chiusa con sette chiavi, la cui apertura avviene soltanto in presenza di sette detentori delle chiavi. Oltre la protezione simbolica del patrono San Venceslao, il tesoro più prezioso del paese – le insegne dei Re boemi – è custodito con questa cura.

La corona fu realizzata per volere di Carlo IV e fu consacrata a San Venceslao. Per la prima volta fu utilizzata nell’anno 1347, quando Carlo fu incoronato Re boemo. La corona ha una forma arcaica che ricorda la tradizione dei precedenti Přemyslidi, l’antichità del potere reale ed il rispetto degli antenati. La corona è larga 19 cm, alta 19 cm e pesa 2 358,3 g. È realizzata in oro puro (21-22 carati) ed è decorata con pietre preziose, di cui molte appartengono tra le più grandi, pregiate e belle al mondo. Ne sono 96 (zaffiri, spinelli, rubini e smeraldi) e sono completate con venti perle e con una gemma di zaffiri con il rilievo della Crocifissione (XIII secolo).

Il globo e lo scettro sono del periodo successivo, probabilmente della prima metà del XVI secolo. Entrambi i gioielli sono l’esempio dell’oreficeria rinascimentale. Realizzati in oro molto puro, essi furono decorati con zaffiri, spinelli e perle. Il globo è alto 22 cm, pesa 780 g ed è decorato da rilievi con motivi biblici. Lo scettro è lungo 67 cm, pesa 1013 g ed è decorato con motivi di piante; la punta ha forma del fiore.

I gioielli hanno un loro passato, una loro sorte e molte leggende. La loro funzione storica d’incoronazione è stata compiuta, ma rimangono il simbolo del potere boemo oltre millenario.